Cristina Sissa

Genesi - Catalogo mostra - Studio d'Arte del Lauro

Visitare gli studi degli artiti è sempre stato uno degli aspetti più emozionanti deo mio lavoro ed al tempo stesso un elemento fondamentale per comprendere i percorsi e le peculiarità espressive di ogni artista.

L'atelier è una sorta di rifugio, un luogo dove l'artista resta con se stesso, dove si percepisce quanto l'atto creativo sia una necessità, talvolta una vera e propria urgenza. Si deve entrare in punta di piedi, trattenere il fiato e guardandosi intorno si ha l'impressione che si possa dipanare il mistero. Suggerimenti e suggestioni sul senso dell'opera arrivano dai materiali utilizzati,dagli schizzi, da progetti, taccuini, disegni preparatori, dalle fotografie appese o dalla frasi scritte sulle pareti, dai libri aperti sui tavoli o da consultare, libri di poesia, saggi,romanzi o testi d'arte di maestri più o meno antichi.

Poetica e poesia, è la genesi dell'opera.

Stefan Zweig ne "Il mistero della creazioni artistica" scrive: "Siamo in grado di metterci in ascolto del processo che si produce all'origine di una vera operea d'arte? Possiamo essere testimoni di quell'atto di procreazione, testimoni della sua nascita? A tal proposito ho una risposta precisa:no. Il concepimento di un'opera d'arte è un processo interiore. Esso rimane, in ogni singolo caso, circondato dalle tenebre come la nascita del nostro mondo - qualcosa di inafferrabile, un fenomeno divino, un mistero. L'unica cosa a noi consentita è ricostruire a posteriori tale concepimento, e anche questo possiamo farlo solo in una certa misura. Ma se non altro, muoveremo qualche passo verso il labirinto impenetrabile." Nella consapevolezza che la creazione artistica rimanga un mistero, con questa mostra ho voluto provare a rievocare l'atmosfera in cui nasce l'opera riallaccando i legami fragili con le sue origini. Uno sguardo sul possibile percorso-viaggio che l'artista ha fatto. Sarà un pò come entrare nell'atelier. E' nato così l'invito ai quattro artisti in mostra ad esporre un'opera e insieme una parte di quel loro mondo segreto da cui prende forma la genesi dell'opera.


Testi critici

Claudio Cerritelli, Permutazioni e resistenze sulla pittura di Giorgio Vicentini Claudio Cerritelli, Il colore crudo di Giorgio Cecilia De Carli, Non ho parole Flaminio Gualdoni, Vicentini, un diario intimo per svelare le emozioni con la forza dei colori Giorgio Vicentini, Se Sergio Vanni, Le carte nascoste di Giorgio Licia Spagnesi, Il colore di Giorgio Martina Corgnati, Le intenzioni Sara Honegger Chiari, Poi arriva la pittura Vittoria Broggini, L'orizzonte comprensivo di Giorgio Cecilia De Carli, Piccole conversazioni a proposito dell'installazione IN CORPORE EXPO 2015 Ettore Ceriani, Giorgio Vicentini e il sogno della realtÓ Marina De Marchi, A Castello Grazia Massone, Custodire Giovanni Maria Accame, L'esperienza della pittura Claudio Cerritelli, Scintille Riccardo Prina, Assalto e Difesa Vittoria Broggini, Appunti di Volo Claudio Cerritelli, Catturando il divenire della pittura - Catalogo "Cattura", Studio d'Arte del Lauro, ottobre 2017 Francesco Tedeschi, Diario critico bisestile dell'anno 2000 ed. Campanotto, Udine 2012 Erika La Rosa, Non basta un solo tentativo per catturare l'orizzonte - Varesenews, 21 novembre 2017 Mauro Bianchini, VolatilitÓ di segno e percorrenze di forme Giorgio Vicentini, Claudio Cerritelli, Marina Pierani, Incontriamoci dove inizia l'orizzonte Chiara Gatti , Come nasce e si sviluppa un'opera d'arte - La Repubblica, giovedý 21 marzo 2019 Lupus in Fabula, Ilias Cocchi Pontalti Luisa Negri, Un secolo di pittura. Varese nei colorii dei suoi artisti Cristina Sissa, Genesi - Catalogo mostra - Studio d'Arte del Lauro
Giorgio Vicentini visual artist